Reklama

Abitare in Ticino

La maggior parte dei residenti in Ticino è composta da locatari: abita quindi in appartamenti o in case in affitto. Gli annunci con offer te di affitto (locazione) si trovano soprattutto nei quotidiani e su siti internet specializzati.
Indipendentemente dalla nazionalità e dal fatto che lo spostamento sia effettuato all’interno di un Cantone o della Svizzera, oppure verso un altro Paese, prima di procedere al trasloco occorre annunciarsi presso i Comuni di partenza e di arrivo (Servizio controllo abitanti), avvisare il rispettivo Servizio regionale degli stranieri,la cassa malati e l’Ufficio postale in merito al cambiamento di indirizzo, informare l’operatore di telefonia fissa (disdire rispettivamente attivare un allacciamento telefonico, a internet o allaTV digitale), informare Billag per gli abbonamenti radiotelevisivi, chiedere al datore di lavoro il giorno di congedo al quale, di norma, si ha diritto, informare la Sezione della circolazione, prendere contatto con gli insegnanti e le autorità scolastiche se si hanno bambini in età scolastica.

Gli svizzeri attribuiscono sempre più impor- tanza al riciclaggio dei rifiuti. In numerosi Cantoni, ognuno paga una tassa per lo smaltimento proporzionale alla quantità di rifiuti depositata nei sacchi. Il principale beneficio di questa imposizione è quello di incentivare il più possibile la separazione di materiali riciclabili la cui raccolta è gratuita. La maggior parte dei rifiuti urbani è riciclata,a beneficio non solo dell’uomo ma di tutto l’ambiente: fra questi troviamo carta, vetro, bottiglie in plastica (PET), lattine, scatolette, metalli, scarti vegetali. Ogni Comune dispone di centri
per la raccolta separata. Non solo le economie domestiche private sono coinvolte nel riciclaggio: pure le imprese effettuano una separazione dei rifiuti.

Prima di trasferirsi in un appartamento o in una casa è necessario stipulare un contratto d’affitto. Nella maggior parte dei casi si deve versare una caparra su un conto corrente bancario bloccato. Chi vuole disdire un contratto di affitto deve rispettare i termini di preavviso indicati sul contratto. Il locatore deve ricevere la disdetta il giorno prima dell’inizio del termine della medesima, che di regola per gli appartamenti è di tre mesi.È possibile interrompere anticipatamente il contratto se si presenta un altro inquilino solvibile. In caso di controversie con il proprietario (locatore) durante la locazione o al termine del contratto è possibile rivolgersi alle autorità di conciliazione incaricate di prestare consulenza ai locatori e ai locatari per tutte le questioni relative ai rapporti di locazione.Oltre alla spesa per l’affitto occorre sostenere le spese per l’energia elettrica, l’acqua, il riscaldamento, laTV via cavo, il posteggio, lo smaltimento dei rifiuti. Questi costi possono essere inclusi dal proprietario dell’appartamento nel canone d’affitto con l’indicazione «Spese accessorie».Tutti coloro che possiedono una radio o un televisore, un computer, un cellulare o altri apparecchi elettronici che permettono la ricezione di radio e televisione sono tenuti a pagare il canone Billag.
I rapporti di vicinato sono generalmente disciplinati dal regolamento interno del condominio o in base alle consuetudini. Si deve prestare par- ticolare attenzione al fatto di evitare schiamazzi, rumori e suoni molesti,in particolare alla sera, di notte e durante i giorni festivi, al rispetto dei turni in lavanderia, dei posteggi riservati e della pulizia dei locali comuni (scale, ascensore, garage, giardino, ecc.), agli odori di cucina e al fumo  in caso di grigliate in terrazza, al corretto smalti- mento dei rifiuti,al rispetto degli orari di apertura e chiusura della porta principale dello stabile.
Se i disturbi creati dai vicini di condominio sono eccessivi è possibile rivolgersi alle autorità per far valere i propri diritti. Sovente, lavori di ristrutturazione della casa o di costruzione su un terreno vicino causano disturbi (rumore, impalcature). Anche se sono effettivamente eccessivi si è tenuti a tollerarli e non si può chiedere che siano eliminati. Se i lavori di costruzione provocano invece un danno si può chiedere, a determinate condizioni, un risarcimento.
I cittadini provenienti da Stati membri dell’UE / AELS con permesso di domicilio e di residenza in Svizzera hanno gli stessi diritti dei cittadini svizzeri per quanto riguarda l’acquisto di immobili o appartamenti residenziali in Svizzera per uso privato.

ULTIME NOTIZIE

0FansLike
205FollowersFollow
78FollowersFollow