Tradizione

Le espressioni culturali in Svizzera sono a tal punto influenzate dalle diversità che anche gli stessi svizzeri a volte si domandano cosa li accomuni. Questa varietà si riflette in un ampio spettro di usi, costumi ed espressioni ar tistiche che coinvolgono anche le culture delle numerose comunità di stranieri che abitano nel Paese.

Una tra le più importanti ricchezze del Ticino è sicuramente la sua produzione eno-gastronomica. Prodotti genuini provenienti direttamente dal territorio e realizzati grazie ad antiche tradizioni locali. Un’offerta dai mille sapori capace di coniugare tradizione e modernità che spazia da specialità di stagione come i salumi nostrani, i vini merlot, i formaggi d’alpeggio, a piatti più classici come la polenta, il risotto con funghi e ossibuchi, il minestrone,la trota in carpione,la torta di pane o di castagne, le gazzose e altre specialità che si gustano con particolare piacere specialmente nei tipici grotti.

Le offerte culturali e per il tempo libero non mancano nemmeno in Ticino, dove esiste pure un gran numero di associazioni culturali e ricrea- tive a livello comunale e regionale. A chi arriva inTicino è vivamente consigliato partecipare alle attività delle associazioni locali o alle proposte ricreative, sportive, escursionistiche, gastronomiche e culturali: è infatti un ottimo modo per conoscere gli abitanti del Cantone, i loro usi e costumi, le loro mentalità e il loro attaccamento a certe tradizioni. Alcune parole in dialetto, gustare assieme una polenta e formaggio, condividere una partita a carte o a bocce, ripetere in coro i ritornelli di certe canzoni popolari sono azioni che permettono ai nuovi arrivati non solo di manifestare curiosità per la cultura d’accoglienza, ma pure di suscitare l’interesse degli autoctoni, stimolandoli ad aprirsi all’altro e a conoscerlo.

Tradizioni e cultura

Dalla primavera alla fine dell’autunno, non solo nei villaggi e nelle valli, è un susseguirsi di feste, sagre e risottate popolari legate spesso alle figure di Santi, a ricorrenze religiose o a tradizioni con- tadine e gastronomiche: riti e usanze che sono il retaggio della civiltà rurale e contadina che caratterizzò il Ticino fino alla metà del XX secolo. Numerosi sono pure gli eventi sportivi che permettono a famiglie e amici di riunirsi e di con- dividere assieme giri in bicicletta,partite di calcio, camminate e corse popolari. Le comunità di stranieri sono pure molto attive e propongono regolarmente feste etniche ben frequentate che sono momenti privilegiati d’incontro con i ticinesi.

Fra i maggiori eventi culturali di fama internazionale delTicino citiamo il Carnevale Rabadan di Bellinzona, le Processioni storiche del Venerdì Santo a Mendrisio, Il Festival del Film di Locarno, i festival jazz di Ascona e Lugano, i concer ti Moon and Stars di Locarno e i numerosi appunta- menti con la musica classica. Fra musei e gallerie d’arte si contano una settantina di strutture adibite alla cultura,che spaziano dall’arte contemporanea, all’etnografia, alla scienza. IlTicino è anche culla del patrimonio mondiale per l’umanità. Vanta ben due siti UNESCO: il Monte San Giorgio, uno scrigno naturale dove sono stati rivenuti fossili di dinosauri, e i tre Castelli medievali di Bellinzona.

Il Ticino permette la pratica di tutti gli sport,sia all’aperto,sia indoor. Iscriversi ad un club sportivo e praticare degli sport di gruppo sono un ottimo modo per facilitare la reciproca conoscenza fra indigeni e stranieri e stimolare il necessario rispetto dell’altro. Attività di volontariato con giovani, anziani, malati o persone con andicap offrono pure preziose occasioni di scambio e comprensione.

ULTIME NOTIZIE

0FansLike
215FollowersFollow
80FollowersFollow